Ordinanza numero 26

Asse Ferroviario Napoli - Bari

“Itinerario Napoli – Bari, 1^ tratta: Variante alla linea Napoli – Cancello” (CUP J61H94000000011)

“Raddoppio Cancello – Frasso Telesino e Variante alla linea Roma – Napoli via Cassino nel Comune di Maddaloni” (CUP J41H01000080008) Dichiarazione di urgenza per la consegna delle prestazioni


Il Commissario

Vista
la legge 11 novembre 2014, n. 164 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, e visto in particolare l’art. 1, comma 3, che ha definito “gli interventi da praticarsi sull'area di sedime della tratta ferroviaria Napoli - Bari, nonché quelli strettamente connessi alla realizzazione dell'opera, sono dichiarati indifferibili, urgenti e di pubblica utilità.”;

Vista la propria Ordinanza n. 1 del 12 dicembre 2014, con la quale sono state definite le disposizioni organizzative per l’applicazione della L. 164/2014, e visto in particolare l’art. 10 che stabilisce “Il Commissario adotta altresì, su proposta della Stazione appaltante ed avvalendosi dei poteri allo stesso conferiti dall’art. 1 della L. 164/2014, ogni atto occorrente all’urgente compimento delle attività di progettazione, delle occupazioni di urgenza e delle espropriazioni e per l’espletamento delle procedure di affidamento e realizzazione delle opere.”

Vista la propria Ordinanza n. 2 del 12 dicembre 2014, con la quale sono state  istituite le posizioni e strutture organizzative a diretto riporto del Commissario;

Vista la C.O. n. 370/AD del 16 gennaio 2015, con la quale RFI S.p.A., in attuazione di quanto previsto dall’art. 1, comma 2, della legge 11 novembre 2014 n. 164 e specificato nell’art. 12 dell’Ordinanza n. 1/2014, ha costituito apposita Task Force “Progetti Sblocca Italia: Assi Ferroviari Napoli-Bari e Messina - Catania - Palermo” per l’espletamento di ogni attività amministrativa, tecnica ed operativa, comunque finalizzata alla realizzazione dei citati assi ferroviari;

Vista la propria Ordinanza n. 4 del 25 febbraio 2015, di approvazione delle Linee Guida “Compiti e Supporto di RFI, nell’ambito delle attività del Commissario ai sensi della Legge n. 164/2014 – art. 1”, aggiornate con Ordinanza n. 23 del 7 giugno 2016, con le quali sono stati definiti i compiti e le modalità operative della Task Force, già assolti dalla struttura tecnica di missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di cui all’art. 163 del decreto legislativo n. 163/2006;

Vista la propria Ordinanza n. 5 dell’11 marzo 2015, con la quale è stato approvato il Programma generale delle attività da porre in essere per ciascun intervento inserito nei “Progetti Sblocca Italia”, comprensivo degli adempimenti rimessi a soggetti terzi;

Vista la Delibera Cipe n. 2/2013 del 18 febbraio 2013, con la quale è stato approvato il progetto preliminare dell’Itinerario Napoli – Bari, 1^ tratta: Variante alla linea Napoli – Cancello;

Vista la propria Ordinanza n. 21 del 16 maggio 2016, di approvazione del progetto definitivo della “Itinerario Napoli – Bari, 1^ tratta: Variante alla linea Napoli – Cancello”;

Vista la propria Ordinanza n. 7 del 31 marzo 2015, di approvazione del progetto preliminare dell’intervento relativo al “Raddoppio Cancello-Frasso Telesino e Variante alla linea Roma-Napoli via Cassino nel Comune di Maddaloni”, comprendente il c.d. “Shunt di Maddaloni”;

Vista la propria Ordinanza n. 22 del 16 maggio 2016, di approvazione del progetto definitivo relativo al “Raddoppio Cancello  Frasso Telesino e Variante alla linea Roma-Napoli via Cassino nel Comune di Maddaloni” (1° fase funzionale) con rinvio della determinazione di approvazione relativa al progetto del c.d. “ Shunt di Maddaloni” (2° fase funzionale);

Vista la propria Ordinanza n. 23 del 7 giugno 2016 il Commissario ha approvato l’aggiornamento delle Linee Guida “compiti di supporto di RFI nell’ambito dell’attività del Commissario ai sensi della legge n. 164/2014 - art. 1 e della legge n. 21/2016 – art. 7, comma 9 bis assi ferroviari Napoli-Bari e Palermo-Catania-Messina”;

Considerato che in attuazione alle suddette approvazioni, RFI ha dato avvio alle attività negoziali per la selezione dei soggetti esecutori degli interventi e alle attività espropriative. In particolare:

  1. in data 30 giugno 2016 è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento di due Accordi Quadro per i servizi di bonifica ordigni esplosivi e guardiania delle aree espropriate, propedeutici ai lavori delle tratte ferroviarie “Variante alla Linea Napoli – Cancello” (Lotto 1) e “Raddoppio della tratta Cancello Frasso Telesino” (Lotto 2), la cui aggiudicazione definitiva è avvenuta in data 29 settembre 2016;
  2. in data 11 luglio 2016 è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione della Variante alla Linea Napoli – Cancello, la cui aggiudicazione definitiva è prevista entro il mese di aprile 2017;
  3. in data 25 luglio 2016 è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione del Raddoppio della tratta Cancello – Frasso Telesino la cui aggiudicazione definitiva è prevista entro il mese di maggio 2017.

Visto il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327 e s.m.i.;

Visto il Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (G.U. 91/2016), di attuazione delle direttive 2014/23/UE e 2014 /25 UE concernente l’aggiudicazione dei contratti di concessione, gli appalti pubblici e le procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture e visto, in particolare, l’art. 216 recante “Disposizioni transitorie e di coordinamento”;

Visto l’art. 7, comma 9-bis, della legge 26 febbraio 2016 n. 21 di conversione con modificazioni del decreto legge 30 dicembre 2015 n. 210, con il quale è stato prorogato al 30 settembre 2017 il termine di cui al all’art. 1, comma 1, primo periodo del D.L. n. 133/2014 convertito dalla legge 164/2014, nonché sono state sostituite le parole “Ferrovie dello Stato S.p.A.” con le parole “Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.” con conseguente subentro nella carica di Commissario per la realizzazione delle opere relative agli assi ferroviari Napoli-Bari e Palermo-Catania-Messina dell’Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.;

Vista la nota RFI-DIN-DIS\A0011\P\2016\808 del 14 novembre 2016, con la quale il Responsabile della Task Force di RFI S.p.A. ha trasmesso la relazione istruttoria, con la quale si propone di disporre con Ordinanza la dichiarazione di urgenza per la consegna delle prestazioni in pendenza della stipula dei due Accordi Quadro per i servizi di bonifica ordigni esplosivi e guardiania delle aree espropriate, propedeutici ai lavori delle tratte ferroviarie “Variante alla Linea Napoli – Cancello”(Lotto 1) e “Raddoppio Cancello Frasso Telesino” (Lotto 2), la cui aggiudicazione definitiva è avvenuta in data 29 settembre 2016.
 

DISPONE
 

in conformità all’art. 1, comma 3, della legge n. 164/2014, la consegna delle prestazioni in via d’urgenza, al fine di garantirne l’esecuzione immediata nel rispetto del pubblico interesse, in pendenza  della stipula dei due Accordi Quadro per i servizi di bonifica ordigni esplosivi e guardiania delle aree espropriate, propedeutici ai lavori delle tratte ferroviarie “Variante alla Linea Napoli – Cancello” (Lotto 1) e “Raddoppio della tratta Cancello Frasso Telesino” (Lotto 2), la cui aggiudicazione è avvenuta in data 29 settembre 2016, nel rispetto della normativa antimafia con riferimento alla consegna per motivi d’urgenza e del ”Protocollo di legalità sugli appalti”, sottoscritto in data 21 dicembre 2007 tra il Prefetto di Napoli, la Regione Campania, la Provincia di Napoli, il Comune di Napoli, la Camera di Commercio di Napoli ed RFI S.p.A.

Condividi:
Condividi su Google Plus