Stato attuale

Le attività per il processo di velocizzazione inserito nella Legge “Sblocca Italia” della linea AV/AC Napoli-Bari, opera infrastrutturale strategica del Corridoio Scandinavia - Mediterraneo della Rete Transeuropea di Trasporto ferroviario (TEN - T)

Le linee guida dell’intervento sono state illustrate nel tavolo tecnico convocato dal Gruppo FS Italiane a Grottaminarda (AV) lunedì 15 dicembre 2014, con i rappresentanti delle Istituzioni locali.

L’approccio progettuale scelto è quello dell’Alta Velocità/Alta Capacità. Obiettivo: la velocizzazione della linea esistente e il miglioramento dell’accessibilità al servizio nelle aree attraversate, sia per il servizio viaggiatori nazionale di lunga percorrenza (velocità dell’ordine di 200 km/h), sia per il servizio regionale e merci.

Nel quadro del processo di accelerazione e semplificazione voluto dal Governo, che ha visto anche la nomina del Commissario per la realizzazione dell’itinerario, sono stati approvati i primi progetti delle opere propedeutiche, con l’obiettivo di attivare i primi cantieri entro ottobre 2015, in anticipo di oltre due anni e mezzo rispetto alla tabella di marcia prevista dal Contratto Istituzionale di Sviluppo siglato nel 2012.

In aggiunta a disposizioni a carattere organizzativo, attraverso ordinanze ad hoc emesse dal Commissario sono stati ad oggi approvati:

1. la pubblicazione del bando di gara relativo al progetto “Nodo di Bari: Bari Sud (variante tratta Bari C.le-Bari Torre a Mare)”, in attesa della registrazione della delibera CIPE del 28 gennaio 2015, per l’approvazione del progetto definitivo dell’intervento (ordinanza n. 3);

2. il “Programma generale delle attività per singolo progetto ferroviario”, relativo agli interventi inseriti nel progetto (ordinanza n. 5 con gantt);

3. il progetto definitivo delle opere anticipate: “Nuova viabilità in località Gaudello-Comune di Acerra” (relativo in particolare alla “Variante alla linea ferroviaria Cancello-Napoli”), con indizione della Conferenza di Servizi per la valutazione e approvazione del progetto definitivo da parte degli enti preposti (ordinanza n. 6);

4. la progettazione preliminare relativa al raddoppio della tratta Cancello - Frasso Telesino e alla Variante alla linea storica Roma - Napoli, via Cassino, nel Comune di Maddaloni, con prescrizioni (ordinanza n. 7);

5. il progetto definitivo della viabilità di soppressione del passaggio a livello al km 143+833, via Calabroni, nel comune di Dugenta (relativa in particolare alla tratta Cancello-Frasso Telesino e Variante alla linea Roma-Napoli via Cassino, nel comune di Maddaloni), con indizione della relativa Conferenza di Servizi per la valutazione e approvazione del progetto da parte degli enti preposti (ordinanza n. 8);

6. il progetto definitivo dell’opera anticipata: "Viabilità Gaudello" nel comune di Acerra, relativa alla Variante alla linea Napoli - Cancello (ordinanza n. 11);

7. A luglio 2016 sono stati pubblicati i primi due bandi di gara per la realizzazione degli interventi relativi ai tratti di linea Napoli – Cancello (15,5 km) e Cancello - Frasso Telesino-Dugenta (circa 16 km);

8. A settembre 2016 sono state avviate le attività di acquisizione delle aree per la realizzazione degli interventi;

9. A dicembre 2016 sono state avviate le attività di bonifica da ordigni esplosivi propedeutiche all’esecuzione dei lavori.

Condividi:
Condividi su Google Plus